Un planetario digitale: ecco il "regalo di compleanno" al Muse

La notizia diffusa nel giorno del 5° compleanno del Museo delle Scienze di Trento: un nuovo planetario entro la primavera del 2019. E questa sera festa con cena, laboratori, dj e l'eclissi più lunga del secolo

Il planetario di Padova, foto: Padovaoggi.it

Un planetario digitale per osservare lo spazio comodamente seduti in poltrona: è questo il regalo di compleanno per il Muse, il Museo delle Scienze di Trento, che oggi, 27 luglio 2018, festeggia i cinque anni di attività. L'annuncio è stato dato nel pomeriggio, mentre si scaldano i motori per la festa che questa sera animerà il museo ed il giardino delle Albere. Il costo previsto si aggira attorno ai 2,5 milioni di euro.

Ecco come sarà il nuovo planetario, clicca qui...

In cinque anni di attività i visitatori del museo sono stati ben 3 milioni. Una cifra che è valsa al Muse il primo posto tra i musei sscientifici italiani, e l'inserimento nella top ten dei musei nazionali. Anche per il 2017, a confermare le percentuali degli anni precedenti, la provenienza dei visitatori si scompone in un 24% di visitatori provenienti dal Trentino Alto Adige, 69% dalla altre regioni italiane, 7% dall’estero. Tra le regioni limitrofe che si confermano maggiormente affezionate al Museo il Veneto con un 26% di provenienza, 20% Lombardia e 12% Emilia Romagna. Per l’estero, il 38% proviene dalla Germania e l’11% dall’Olanda. Tra i visitatori, l’apporto dato da gruppi e scolaresche corrisponde al 40% del totale.

La festa per i 5 anni del Muse: ecco il programma

Gli ingressi, ma anche i progetti scientifici, permettono oggi al Muse di autofinanziarsi al 46%, ovvero di coprire quasi la metà delle spese di funzionamento. Sono 250 le persone occupate nelle varie sedi del museo: oltre alla celebre sede nel quartiere delle Albere vi sono infatti il Museo dell'Aeronautica Gianni Caproni, il Museo delle Palafitte di Ledro, il Giardino Botanico Alpino delle Viote, la Terrazza delle Stelle del Monte Bondone, la Stazione Limnologica del Lago di Tovel, il Museo Geologico di Predazzo ed il recente Centro Visitatori Udzungwa in Tanzania.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: casi in diminuzione da 3 giorni. "Se i numeri saranno confermati siamo in discesa"

  • Coronavirus, ecco la mappa dei contagi in Trentino: Canazei la più colpita in proporzione

  • Il dramma: muore di coronavirus 11 giorni dopo la moglie

  • Uomo fermato fuori casa: "Ero in ospedale, mi è nata una figlia". Ma non è vero

  • Mascherine "made in Trentino": 10 aziende riconvertite, analisi dei tamponi grazie all'Università

  • "Io resto a casa": ecco la classifica delle regioni grazie allo studio delle "storie" su Instagram

Torna su
TrentoToday è in caricamento