menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scivola per cento metri e si ferma su una roccia a strapiombo

Grave una donna di Andalo, scivolata sul sentiero del Piz Galin, delicato intervento del Soccorso Alpino e del Nucleo Elicotteri

E' scivolata per quasi cento metri fino a fermarsi su una cengia rocciosa. Sotto di lei il vuoto. E' stata raggiunta e tratta in salvo al termine di un delicato intervento del Soccorso Alpino l'alpinista 64enne vittima di un terribile incidente in montagna avvenuto sul sentiero che porta alla cima del Piz Galin, a 2.350 metri di quota, nel primo pomeriggio di venerdì 19 luglio.

La donna stava percorrendo con i familiari il sentiero sulla montagna sopra Andalo. Il gruppo conosceva bene il percorso, trattandosi di persone residenti in zona. L'escursionista ha messo il piede in fallo perdendo l'equilibrio ed è scivolata lungo un pendio erboso. 

L'impatto con la roccia le ha procurato ferite e lesioni, ma è stato anche provvidenziale poichè ha fermato la caduta verso il vuoto. Tre soccorritori del Soccorso Alpino si sono calati dall'elicottero in volo per raggiungere la cengia sulla quale si trovava la donna, che è stata assicurata alla barella ed issata per un centinaio di metri fino ad un punto in cui l'elicottero potesse atterrare. Si trova ricoverata in gravi condizioni all'ospedale S. Chiara.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Quando saluteremo il coprifuoco: le ipotesi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento