menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Paura a Lavarone: ruba due pistole, litiga con il padre e gli spara

Il ragazzo è scapato di casa e, inseguito dal padre, ha esploso un colpo. Panico in paese: in pochi minuti sono arrivate diverse telefonate ai carabinieri che hanno rintracciato il ragazzo nelle vie del paese. Verrà sottoposto a trattamento sanitario obbligatorio

Lavarone, ore 13.00 di un afoso pomeriggio, quello di oggi, nessuno per le strade. All'improvviso tra le vie del paese uno sparo rompe il silenzio. Nel giro di pochi minuti arrivano diverse telefonate ai carabinieri, da parte di residenti e turisti comprensibilimente allarmati. Tra le chiamate c'è anche quella di un genitore disperato, un 47enne milanese, in vacanza sull'altipiano, che racconta ai carabinieri del figlio ventiduenne, allontanatosi dall'appartamento che la famiglia ha preso in affitto per le vacanze, armato.

I carabinieri si sono subito messi alla ricerca del giovane, ritrovato per le vie del paesementre vagava in aparente stato confusionale. I militari sono riusciti a bloccarlo e disarmarlo. Secondo una prima ricostruzione dei fatti il giovane, con problemi psichici già in trattamento presso una struttura di Milano, avrebbe litigato col padre, rubandogli due pistole, una Beretta ed una Smith & Wesson (nella foto) regolarmente denunciate che l'uomo aveva con sè, anche in vacanza.

Con le due rivoltelle il ragazzo si sarebbe allontanato da casa, ma vistosi inseguito dal padre avrebbe esploso un colpo. I rilievi eseguiti dai carabinieri contribuirano a ricostruire la dinamica dell'accaduto. per ora il ragazzo è stato segnalato all'Autorità Giudiziaria per minaccia aggravata e sarà sottoposto al Trattamento sanitario obbligatorio, disposto dal magistrato. Il padre è stato denunciato per omessa custodia di armi. Le due pistole sono state poste sotto sequestro. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, sintesi del nuovo Dpcm

Attualità

Giovo è in zona rossa, cosa si può fare?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento