Punta la pistola contro i taglialegna e li minaccia: non riusciva a dormire per il rumore

È successo nei boschi di Pinè, in Valsugana; nei guai un uomo di 55 anni

Immagine repertorio

Il rumore delle motoseghe gli impediva di riposare, per questo ha impugnato una pistola e l'ha puntata contro due taglialegna minacciandoli. È successo nei giorni scorsi nei boschi di Pinè (Alta Valsugana, Trentino), e il presunto protagonista del fatto — un uomo italiano di 55 anni — è stato denunciato dai carabinieri per minacce.

Tutto è accaduto in pochi attimi: l'uomo si è avvicinato ai taglialegna con la pistola in pugno e una volta davanti loro gliel'ha puntata contro e ha urlato di andarsene perché infastidito dalla loro attività. I boscaioli, intimoriti dall'arma, sono scappati e si sono rifugiati nella caserma dei carabinieri di Balsega.

Gli investigatori sono andati quasi a colpo sicuro: non ci hanno messo molto a individuare il presunto responsabile dell'intimidazione. Nella sua abitazione è stata trovata e sequestrata una pistola da soffiar, nascosta all'interno di un'armadio. Una volta in caserma l'uomo avrebbe ammesso di aver minacciato i boscaioli perché disturbavano il suo riposo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due pastori del Caucaso "terrorizzano" Oltrecastello: passante morso al braccio

  • Paura vicino ai mercatini di Natale, ragazzo accoltellato alla pancia: è grave

  • Bancomat fatto esplodere nella notte: spariti 40mila euro e gravi danni al palazzo

  • Le sardine riempiono piazza Duomo a Trento

  • Ritrova la sorella dopo 50 anni: la storia di Luca

  • Incidente a Segonzano: ferito 12enne. I vigili del fuoco: "Decima volta in quel punto"

Torna su
TrentoToday è in caricamento