rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca Ledro / Pieve di Ledro

I sub fanno riemergere dal lago i rifiuti: una canoa, una bambola e un cellulare

Un'altra operazione è stata portata a termine da un gruppo di sub che, nonostante le basse temperature, ha deciso di immergersi a fine ottobre

Lo hanno rifatto, i sub volontari sono tornati a pulire il lago di Ledro. Domenica 24 ottobre, in 10 (di cui 8 dell'Archeo Sub di Trento), si sono dati da fare concentrandosi sulla località di Pieve: un po’ per comodità logistica, un po’ per poter beneficiare del sole. Bisogna tenere conto che, come hanno rilevato gli stessi sub, capitanati anche stavolta da Klaus Proehl, la temperatura tra i 15 e i 20 metri sott’acqua si aggirava tra i 6 e gli 8 gradi.

Pulizia lago di Ledro del 24 ottobre 2021

Compatibilmente col freddo e con la capacità garantita dalle bombole, ogni sub ha lavorato tra i 50 e i 60 minuti per ripulire il fondale del lago. A loro chiediamo cosa hanno fatto riemergere. "Tra le cose più strane abbiamo trovato una canoa, un cellulare, una bambola che ha dato un certo effetto horror. E ancora, una camera d'aria tagliata in cui risiedevano due bottatrici". Dopo tanto freddo e tanto lavoro, i sub si sono concessi un bicchierino per riscaldarsi: "Con un forno a legna ci siamo fatti il brulé post immersione, un piccolo gesto che ha subito entusiasmato tutti".

S'immergono nel lago e trovano sandali, suole, maschere, barattoli di vernice e molto altro

Come si ricorderà, i sub volontari erano già stati a Ledro a settembre. Qualcuno comincia a sussurrare che ci potrebbe essere anche qualche altra edizione dell’operazione di pulizia del Lago. I sub coinvolti fanno parte di un gruppo informale che diventa più numeroso mano a mano che fa attività.

L’assessore comunale alla sanità e alle attività sociali, Vania Molinari, commenta: "Un nuovo ringraziamento da parte dell'amministrazione comunale a questi volontari che, a giudicare dai loro visi e dalla loro espressione, si divertono coniugando la passione per l'immersione subacquea a questa gradita attività volontaria di recupero di rifiuti. Hanno recuperato oggetti che hanno una storia e una vita precedente, come la bambola, su cui possiamo fantasticare ma che, sui fondali del nostro meraviglioso lago, non dovrebbero giacere".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I sub fanno riemergere dal lago i rifiuti: una canoa, una bambola e un cellulare

TrentoToday è in caricamento