menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aggressione all'ex avvocato di Berlusconi: c'è anche un trentino tra gli arrestati

Aggredito sotto casa il noto professionista avrebbe sparato alcuni colpi in aria con una pistola legalmente detenuta

C'è anche un trentino di 49 anni, originario della Val di Fiemme, tra i tre arrestati per l'aggressione a Piero Longo, noto avvocato padovano, in passato legale di Silvio Berlusconi. Il fatto è avvenuto attorno alle 23.30 di mercoledì 30' settembre. 

Stando alle ricostruzioni degli inquirenti il trentino, si trovava assieme ad altre due donne. I tre avrebbero suonato insistentemente il campanello della casa dell'avvocato in via Tiso da Camposampiero. Il legale è sceso nel cortile interno, portando con sé una pistola legalmente detenuta.

Quando ha mostrato l'arma, probabilmente per indurli ad andarsene, i due lo avrebbero aggredito con estrema violenza procurandogli diversi traumi facciali. Non è ancora chiaro se Longo per difendersi abbia sparato due colpi in aria. 

Gli aggrressori poi si sono dileguati. Ad ammanettarli grazie alle telecamere di videosorveglianza è stata la Squadra mobile e una pattuglia della sezione volanti della polizia che li ha arrestati per lesioni aggravate.

Due sono ai domiciliari, una donna padovana e un uomo trentino, la terza donna, che ha solo fatto da palo, è indagata in stato di libertà. L'avvocato Longo ha trascorso tutta la notte in ospedale e dovrà fare un'altra Tac nel pomeriggio di giovedì ma ha già firmato per essere dimesso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Non solo Santiago: ecco cinque cammini in Trentino

Attualità

Quando saluteremo il coprifuoco: le ipotesi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento