menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Picchia la moglie fino a farla abortire: arrestato 42enne

Botte alla moglie, 40 anni, tali da provocare un malore e l'aborto del figlio che portava in grembo da tre mesi: questa l'accusa gravissima mossa ad un uomo di 42 anni, di origine marocchina, arrestato dai carabinieri di Rovereto

Botte alla moglie, 40 anni, tali da provocare un malore e l'aborto del figlio che portava in grembo da tre mesi: questa l'accusa gravissima mossa ad un uomo di 42 anni, di origine marocchina, arrestato dai carabinieri di Rovereto. I militari erano già intervenuti nel 2010 per delle liti in famiglia ma il mese scorso, la donna si è presentata in ospedale dopo l'ennesimo litigio ed è qui che si la 40enne ha perso il figlio che portava in grembo. L'interessata, però, non ha denunciato il marito, non spiegando le ragioni del malore. A mettere assieme i pezzi del caso sono stati però i carabinieri, che hanno indagato e quindi denunciato l'uomo all'autorità giudiziaria, che poi ne ha disposto gli arresti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Restrizioni, quando ci si potrà spostare tra regioni

Attualità

Due nuovi vaccini anti-Covid in arrivo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento