Cronaca

Riempie di botte la compagna e la prende a calci in testa: arrestato per tentato omicidio

L'episodio è avvenuto nella mattinata di mercoledì 2 ottobre in Alto Adige. La donna è ricoverata in gravi condizioni

Repertorio

Avrebbe picchiato senza pietà la sua compagna e quando lei ormai era a terra avrebbe infierito prendendola a calci in testa. Per questo, con l'accusa di tentato omicidio, un cittadino nigeriano è stato arrestato nella mattinata di mercoledì 2 ottobre nella stazione ferroviaria di Bronzolo, non lontano da Bolzano. 

La vittima delle violenze, una ragazza nigeriana di 28 anni, è stata trasportata in gravi condizioni all'ospedale del capoluogo altoatesino, dove ora si trova ricoverata in prognosi riservata.

Alcuni testimoni assistendo alla violentissima aggressione hanno subito allertato il 112. Sul posto è accorsa una pattuglia dei carabinieri, che ha fermato l'uomo e l'ha tratto in arresto. Il 118 intanto ha prestato le prime cure alla giovane donna, per poi portarla al nosocomio bolzanino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riempie di botte la compagna e la prende a calci in testa: arrestato per tentato omicidio

TrentoToday è in caricamento