Cronaca

Bancomat modificati per rubare il contante

Arrestato l'autore dell'ingegnoso sistema per rubare il denaro direttamente alla fonte. Un 27enne, cittadino rumeno, senza fissa dimora a Trento, aveva applicato alle bocchette di alcuni sportelli bancomat una piastra metallica con un adesivo verso l'interno: per l'utente l'operazione andava a buon fine ma il denaro non usciva

Immagineklhhg-2Immagineklhhg-2Un sistema ingegnoso per rubare i soldi direttamente alla fonte: bancomat e postamat. Il fatto però che alcuni clienti, dopo aver effettuato le operazioni del caso per prelevare il denaro, non si vedevano consegnare i soldi dallo sportello automatico non ha mancato di destare sospetti da parte degli istituti bancari che hanno segnalato una serie di casi simili, verificatisi a partire dallo scorso ottobre, alla Polizia.

Gli agenti hanno scoperto che qualcuno aveva applicato alle bocchette degli sportelli presidi mira una barra metallica che occludeva completamente la fessura e al tempo stesso permetteva di trattenere il denaro per mezzo di una striscia adesiva applicata verso l'interno. Le operazioni effettuate presso gli sportelli "modificati" risultavano quindi regolari ma,con stupore ovviamente dell'utente, il denaro non usciva.

Analizzando le immagini di videosorveglianza la polizia è riuscita ad identificare ed arrestare un cittadino rumeno di 27 anni che avrebbe piazzato in vari sportelli a Trento le "trappole" che poi teneva controllate per andare a recuperare il contante dopo i prelievi apparentemente "a vuoto" da parte dei clienti. Con questo sistema avrebbe sottratto circa 2.600 euro, per lui il Gip ha disposto la custodia cautelare in carcere.

Immagineklhhg-2

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bancomat modificati per rubare il contante

TrentoToday è in caricamento