rotate-mobile
Cronaca Piazza Cesare Battisti

Stop alle piste da sci: 5600 firme ma per la commissione la richiesta è "impossibile"

Ricordate la petizione per fermare l'espansione delle piste da sci in Trentino? Dopo le 5600 firme consegnate al Consiglio la vicenda si chiude con la relazione della terza commissione che, pur prendendo atto della richiesta, sostanzialmente la rispedisce al mittente

E' stata in buona sostanza rispedita al mittente la petizione, che ha raccolto 5.261 firme, contro l'espansione e la realizzazione di nuove piste da sci in Trentino. Le firme erano state consegnate dai promotori al presidente del Consiglio Dorigatti. Oggi la terza commissione consiliare ha esaminato il testo della petizione approvando all'unanimità (presenti i consiglieri Tonina, Giovanazzi, Ossana, Maestri, Manica e Fasanelli) una relazione secondo cui non è possibile escludere in modo assoluto la realizzazione di nuove strutture sciistiche.

La commissione insomma prende atto della volontà dei proponenti, sottolineando come "eventuali nuovi investimenti andranno attentamente ponderati per evitare un ulteriore consumo di territorio", ma uno stop definitivo alle piste da sci è sostanzialmente impossibile. Il consiglio affronterà il tema nella discussione della nuova legge urbanistica proposta dall'assessore Carlo Daldoss. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stop alle piste da sci: 5600 firme ma per la commissione la richiesta è "impossibile"

TrentoToday è in caricamento