rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Animali

No alla liberalizzazione della caccia: Oipa Trento lancia la petizione

Raccolta firme su change.org per chiedere che l’attività venatoria non sia inserita nella finanziaria

Oipa Trento ha scelto la piattaforma change.org per dare il via a una petizione, lanciata dalla delegata Ornella Dorigatti, con cui si chiede che la liberalizzazione della caccia non sia inserita nella legge di bilancio in corso di approvazione dal governo Meloni. E che non trovi spazio nemmeno in provvedimenti successivi.

L’obiettivo è raggiungere le 500 firme; manca davvero poco se si considera che sulla piattaforma ne sono già state raccolte 335.

Oipa Trento teme infatti che la liberalizzazione della caccia innescherebbe una vera e propria escalation di questa attività, con la pratica venatoria che sarebbe quindi praticabile tutto l’anno, anche nel periodo di riproduzione degli animali, e in ogni luogo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

No alla liberalizzazione della caccia: Oipa Trento lancia la petizione

TrentoToday è in caricamento