Coronavirus, a Fai Paganella tre persone in isolamento volontario

Erano entrati in contatto con la famiglia lombarda risultata positiva al test

Repertorio

Tre persone, tra cui il titolare di un bar, sono state messe in isolamento temporaneo nelle proprie case in via precauzionale, dopo che sono entrate in contatto con la famiglia lombarda risultata positiva al test del coronavirus. A renderlo noto il presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti.

Nessuno dei tre, ad ogni modo, presenta sintomi da coronavirus. Il contatto con i turisti, originari di Soresina, Cremona, è avvenuto all'interno del locale, che in questi giorni potrà comunque continuare la propria attività. 

Al momento non risultano persone contagiate da coronavirus in Trentino. La famiglia lombarda positiva al test aveva soggiornato in un appartamento privato e, ha detto Fugatti, "dalle notizie che stiamo assumendo e verificando i contatti con l’esterno sono stati del tutto minimali". Un caso di coronavirus invece è stato registrato in Alto Adige: si tratta di un ragazzo che recentemente era stato nel Lodigiano, focolaio del contagio in Lombardia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lanterne in ogni casa per Natale: il Comune le recapiterà a tutti i trentini

  • Stelle Michelin: due novità e sette conferme in Trentino

  • Trentino zona arancione? Fugatti: "Si saprà domani"

  • Il Trentino rimane zona gialla: ordinanza del Ministro, per ora non cambia nulla

  • Trentino giallo, arancione o rosso? Fugatti non esclude niente

  • Coronavirus: 14 decessi in Trentino. Fugatti: "Restiamo zona gialla ma il numero di ricoveri è critico"

Torna su
TrentoToday è in caricamento