Cronaca San Giuseppe / Piazza Giovanni Battista Garzetti

La Questura: "Perquisito un garage prima della manifestazione, trovate mazze e scudi"

La questura ha diffuso questa mattina la notizia di una perquisizione effettuata ieri prima della contromanifestazione alla lapide delle vittime delle Foibe

Si è conclusa senza danni e senza scontri la manifestazione di ieri in largo Pigarelli dove le forze dell'ordine si sono schierate per separare attivisti di estrema destra, radunati attorno alla targa commemorativa delle vittime delle Foibe, ed i contestatori, raggruppati sia sul lato di piazza Fiera che su quello di piazza Venezia, per impedire lo svolgimento del raduno neofascista (poche decine di persone da entrambe le parti, complice anche la pioggia). Come si vede nella foto i contestatori hanno anche improvvisato delle "barricate".


Arriva invece questa mattina la notizia diffusa dalla Questura di una perquisizione preventiva svolta dagli agenti di polizia ieri mattina, prima della manifestazione, in un garage privato, "utilizzato da vari esponenti anarchici" si legge nella nota. Sono stati trovati "scudi in plexiglas, di grandi dimensioni, mazze di legno, caschi, catene, fionde, maschere anti-gas, spray urticante e fumogeni", tutto posto sotto sequestro. Ad uno degli antagonisti è stato quindi notificato un provvedimento di divieto di rientro nel comune di Trento. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Questura: "Perquisito un garage prima della manifestazione, trovate mazze e scudi"

TrentoToday è in caricamento