rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Il fatto / Valsugana

Ha il divieto di avvicinarsi all’ex compagna ma non lo rispetta per due volte: arrestato

L’uomo era stato scarcerato da poco più di un mese, dopo aver violato una prima volta il provvedimento del giudice

Non ha rispettato il provvedimento del giudice che gli vieta l’avvicinamento ai luoghi frequentati dalla compagna e viene arrestato, un’altra volta. È successo in Valsugana, mercoledì 26 ottobre, dove un 59enne si è avvicinato all'ex compagna nonostante gli fosse stato vietato.

La richiesta di intervento

Nel tardo pomeriggio di mercoledì i carabinieri della stazione di Pergine Valsugana hanno arrestato un pregiudicato 59enne per aver violato il provvedimento dell’autorità giudiziaria che gli vieta di avvicinarsi ai luoghi frequentati dall'ex compagna (art. 282 ter c.p.). Intorno alle 18 i carabinieri sono stati chiamati dalla donna, ex convivente, che aveva notato l’uomo, scarcerato da poco più di un mese, all’interno dello spazio condominiale.

L’intervento dei carabinieri

Immediatamente i militari sono arrivati sul posto e non rintracciando subito l’uomo hanno deciso di restare in zona e in stretto contatto con la donna che li aveva chiamati, riuscendo così a sorprendere il 59enne che si era nascosto, probabilmente in attesa della vittima.

La normativa in merito alle violazioni dell’allontanamento dalla casa familiare e del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa è stata inasprita lo scorso anno, prevedendo l’arresto obbligatorio in flagranza di reato, al fine di garantire maggiore tutela e salvaguardare l’incolumità delle vittime dei reati ricompresi nel “codice rosso”.

Per l’arrestato vige comunque il principio dell’innocenza fino a quando la sua colpevolezza non sarà provata con sentenza passata in giudicato.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ha il divieto di avvicinarsi all’ex compagna ma non lo rispetta per due volte: arrestato

TrentoToday è in caricamento