rotate-mobile
Cronaca Lavis / Strada Statale 12

Rifiuti: dopo Pergine anche Lavis elimina la penale "automatica"

Un'altra vittoria del Crtcu che invita a fare lo stesso anche gli altri comuni dove vige un sistema di penale per avviso semplice, senza certezza del ritardo nel pagamento

Penali di 10 euro da pagare sul servizio di raccolta rifiuti, ma senza certezza di comunicazione: dopo il caso della municipalizzata di Pergine (clicca qui) che ha spontaneamente eliminatoo la  penale in seguito ad una procedura aperta, e poi archiviata, dall'Antitrust, adesso anche il Commune di Lavis rinuncia alla penale.

Lo comunica il Crtcu, il Centro di tutela dei consumatori di Trento, che ha raccolto le segnalazioni dei cittadini nei confronti della società Asia, concessionariia del servizio di gestione rifiuti nel comune rotaliano. "Come per il caso di Pergine il problema è che le fatture, essendo inviate con lettera semplice, non davano la certezza di quando il consumatore le avesse effettivamente ricevute, con l’ingiustan applicazione della penale: cioè, in alcuni casi le fatture arrivavano già in ritardo all’utente - spiega il direttore del Crtcu Carlo Biasior.

"Apprezziamo la disponibilità e l’interesse dimostrato dall’amministrazione del Comune di Lavis - prosegue la nota - che ci ha voluto consultare per capire come cambiare una procedura ingiusta, in uso in quasi tutti i regolamenti comunali trentini". Con una delibera approvata lo  scorso 18 febbbraio infatti il Commune di Lavis ha adottato una nuova procedura inviando, in caso di mancato pagamento, un primo sollecito senza alcuna maggiorazione, al quale segue un secondo sollecito con raccomandata e quindi l'avviso di mora vero e proprrio con spese amministrative pari a 10 euro.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti: dopo Pergine anche Lavis elimina la penale "automatica"

TrentoToday è in caricamento