Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca

Caso Pedri, risponde Fugatti: "Benetollo resta in carica"

Il presidente in conferenza stampa getta acqua sul fuoco: "Non ci sono dimissioni sottoscritte"

"Non ci sono dimissioni sottoscritte, Benetollo è e rimane in carica". Con queste parole il presidente della provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti, conferma nel suo ruolo il direttore generale dell'Azienda provinciale per i servizi sanitari di Trento, Pier Paolo Benetollo. 

Fugatti ha parlato venerdì mattina in conferenza stampa: Benetollo aveva rimesso il proprio mandato dopo aver riconfermato Saverio Tateo, il primario del reparto dove lavorava la ginecologa scomparsa Sara Pedri. "Abbiamo incontrato Benetollo, il quale conferma la volontà di rimettere il proprio mandato, non ci sono dimissioni sottoscritte, è e rimane in carica", ha detto Fugatti.

La posizione di Benetollo resta comunque sospesa in vista delle decisioni della Giunta provinciale. Tra oggi e domani, conferma Fugatti, la Giunta provinciale avrà i risultati del lavoro della commissione interna presieduta da Antonio Ferro, direttore del Dipartimento prevenzione dell'Azienda sanitaria, "e questo sarà un tema interessante per dare una valutazione generale concreta e realistica", ha aggiunto il governatore del Trentino. 

Nel frattempo, la procura di Trento è al lavoro sul cellulare della giovane dottoressa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Pedri, risponde Fugatti: "Benetollo resta in carica"

TrentoToday è in caricamento