menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Arrestato latitante: operazione congiunta di Carabinieri, Guardia di Finanza e Corpo Forestale

Arrestato latitante: operazione congiunta di Carabinieri, Guardia di Finanza e Corpo Forestale

Uccise un uomo durante una rissa in Romania: pastore arrestato

Arrestato nelle Giudicarie per un fatto di sangue risalente a sei mesi fa, commesso in patria. Si trovava in Trentino come pastore, ora è in carcere

Era ricercato per omicidio il pastore rumeno attualmente in Trentino al seguito delle greggi, nella zona di Tione. La sua cattura è stata il risultato di un'operazione congiunta alla quale hanno preso parte Carabinieri, Guardia di Finanza e Guardia Forestale. 

L'uomo, 54 anni nativo di Valeni, cittadina rumena al confine con la Moldavia, è stato condannato in patria a 3 anni e 2 mesi di carcere. Su di lui pendeva un mandato di arresto internazionale. I fatti risalgono a sei mesi fa: durante una rissa in un bar colpì un compaesano che dopo pochi giorni morì nell’ospedale dove era ricoverato.

Ora si trova nel carcere di Spini di Gardolo, a disposizione dell’autorità Giudiziaria. Le comunicazioni tramite ministero della Giustizia e degli Affari Esteri al Tribunale di Vaslui sono già partite, ma anche tramite Interpol, al fine di consentire al Magistrato rumeno di chiedere l’estradizione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rischia la zona rossa? 

Attualità

Covid, sintesi del nuovo Dpcm

Attualità

Giovo è in zona rossa, cosa si può fare?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento