rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca Pozza di Fassa

Scivola per 50 metri su un nevaio: escursionista recuperato dall'elisoccorso

Sono stati i due compagni di escursione a chiamare il Numero Unico per le Emergenze 112 intorno alle 19

Illeso il giovane escursionista scivolato su un nevaio e recuperato nella serata di sabato 17 luglio dal Soccorso Alpino e Speleologico Trentino, in Val di Fassa. L'escursionista, classe 1997 della provincia di Ferrara, stava percorrendo il sentiero E541 che dal passo delle Cigolade scende verso il rifugio Vajolet (gruppo del Catinaccio, Val di Fassa), quando è scivolato su una lingua di neve per circa cinquanta metri. Nella caduta, il ragazzo si è procurato delle escoriazioni. Sono stati i due compagni di escursione a chiamare il Numero Unico per le Emergenze 112 intorno alle 19. 

Intervento del 17 luglio al passo delle Cigolade-3

Il Tecnico di Centrale Operativa del Soccorso Alpino e Speleologico Trentino, con il Coordinatore dell'Area operativa Trentino settentrionale, ha chiesto l'intervento dell'elicottero che ha recuperato a bordo un operatore della Stazione Centro Fassa. Il Tecnico di Elisoccorso e il soccorritore sono stati verricellati sull'infortunato, circa 50 metri più a valle del sentiero, e, dopo aver valutato le condizioni sanitarie con il medico, hanno proceduto a recuperarlo a bordo dell'elicottero. Con un secondo verricello sono stati recuperati a bordo anche i due compagni di escursione. I tre escursionisti sono stati elitrasportati a Pozza di Fassa e affidati agli operatori della Stazione Centro Fassa. Non è stato necessario il ricovero in ospedale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scivola per 50 metri su un nevaio: escursionista recuperato dall'elisoccorso

TrentoToday è in caricamento