Muore a 19 anni dopo un malore in piscina

Pietro Passarella, roveretano, è morto a Mestre dopo un malore mentre si trovava in piscina

Pietro Passarella, foto: facebook

Un giovane roveretano, Pietro Passarella, di 19 anni,è morto all'ospedale dell'Angelo di Mestre dove era stato trasportato d'urgnza nel pomeriggio di domenica 14 aprile in seguito ad un principio di annegamento nella piscina di via Circonvallazione.

Pietro stava nuotando quando improvvisamente è scomparso sott'acqua. Il personale di servizio non lo ha visto risalire, i bagnini lo hanno riportato a galla ed hanno praticato le manovre per tentare di rinimarlo.

Leggi la notizia su Venezia Today, clicca qui...

Nel frattempo un'ambulanza del 118 ha raggiunto il centro natatorio, ha caricato il ragazzo, in condizioni molto gravi, e lo ha trasportato all'ospedale,dove è spirato il giorno successivo. 

Pietro frequentava, dallo scorso ottobre, il corso di laurea in Matematica all'Università di Padova, dopo aver studiato al Liceo Rosmini di Rovereto. Avrebbe compiuto vent'anni il mese prossimo.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camion divorato dalle fiamme in A22: autostrada chiusa

  • Una turbolenza chiude la vela del parapendio e lo fa precipitare da 2mila metri: morto

  • Vivaio di meli senza pagare le tasse: imprenditore arrestato,giro d'affari di 10 mln

  • Lotta ai tumori: premiato il lavoro di una giovane chimica trentina

  • Camion perde il carico sulla "Maza": traffico in tilt tra la Busa ed il Garda

  • Poliziotto trascinato da una moto in fuga sulla statale per 500 metri: in prognosi riservata

Torna su
TrentoToday è in caricamento