Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Difesa della rete: il Partito pirata alle prossime elezioni

Presentato a Trento il manifesto nella giornata di chiusura dell'Internet Governance Forum 2011: conclusi tre giorni di riflessioni e incontri sul sistema di governance post Berlusconi

Il Partito pirata italiano ha presentato a Trento il suo manifesto, nella giornata di chiusura dell'Igf (Internet Governance Forum 2011). Ha concluso così tre giorni di riflessioni e incontri su quale sistema di governance attuare per tutelare i diritti della rete. Ha colto inoltre l'occasione per annunciare la discesa in campo alle prossime elezioni.

Si legge infatti nel comunicato ufficiale sul sito del movimento: "Per il partito pirata è arrivato il momento della svolta: a Trento – dove si è svolto l'IGF – abbiamo deciso di prendere parte al prossimo appuntamento elettorale. Con forme e metodi che decideremo tutti assieme, in rete.".

"Tra i dieci punti irrinunciabili, presenti nel manifesto, che si trova in rete sul nostro sito - ha riferito il presidente Athos Gualazzi - c'e' la richiesta di sancire con legge costituzionale la liberta' della rete, abolendo ogni tipo di censura. Ma anche quella di stabilire Internet a costo zero per tutti i cittadini".

 

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Difesa della rete: il Partito pirata alle prossime elezioni

TrentoToday è in caricamento