Tragedia sul Baldo: sacerdote trovato morto, era uscito per un'escursione

Il corpo senza vita del parroco di Caprino Veronese, 76 anni, ritrovato sotto Cima Longino

Dramma sulle montagne del Baldo, a cavallo tra la provincia di Verona ed il Trentino. E' stato ritrovato in un canalone tra Cima Longino e Cima Valdritta nel gruppo del telegrafo, il corpo senza vita di Don Carlo Cristani, 76 anni, parroco di Caprino Veronese.

L'anziano sacerdote si era allontanato da Caprino nella mattinata di mercoledì 23 maggio. La sua auto è stata ritrovata nella zona di malga Artilone, nel comune di Avio. Alla sera, non vedendolo tornare un conoscente ha dato l'allarme.

Le ricerche, spiega il Soccorso Alpino Trentino, sono cominciate alle 21 con squadre di terra formate da uomini dell'Area Operativa del Trentino meridionale e dei Vigili del Fuoco volontari, e si sono protrattte fino alle 3 di  notte, senza esito.

Le operazioni sono ricominciate all'alba: le condizioni  di visibilità hanno permesso all'elicottero di alzarsi in volo e di portare in quota 11 uomini del Soccorso Alpino. I sorvoli della zona hanno permesso di avvistare il coorpo senza vita del sacerdote, a quota 1900 metri. 

Ai soccorritori, purtroppo, non è rimasto altro da fare  che recuperare la salma, trasportata a Malcesine. Il parroco aveva avvisato che sarebbe andato a fare un'escursione verso Cima Longino. E' arrivato in cima, ma purtroppo no è più tornato a casa. A determinare la tragedia potrebbe essere stato un malore, oppure una caduta accidentale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma nei boschi di Pinè: cacciatore spara agli amici

  • Trento, accoltellato dalla fidanzata: ragazzo soccorso per strada e trasportato in ospedale

  • Le migliori osterie del Trentino secondo Slow Food

  • Camion bloccato dalla neve: arrivano i Vigili del Fuoco con l'autogru

  • Guida Michelin 2020: ecco i ristoranti "stellati" in Trentino

  • Lingotti d'oro, sala cinema in casa e poster de 'Il padrino': arrestato 'Pablo Escobar trentino'

Torna su
TrentoToday è in caricamento