menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nessuna occupazione nel piazzale del Bruno, Gilmozzi precisa: "Hanno solo ripulito l'area"

Non è stata un'occupazione ma un'iniziativa per ripulire il piazzale, da anni in stato di degrado. L'area comunque non è un parcheggio, Gilmozzi chiede che il comune lo istituisca

Nessuna occupazione da parte dei ragazzi del Bruno nel piazzale antistante il centro sociale, si è trattato di un'operazione di pulizia svolta dagli attivisti su un terreno annesso all'edificio, di proprietàdi Patrimonio del Trentino, dato, com'è noto, in comodato d'uso gratuito. A sppiegare  come sono  andate le cose è l'assessore alle infrastruttuure Mauro Gilmozzi, in risposta ad un'interrogazione del consigliere Rodolfo Borga (Civica Trentina).

"Il piazzale di proprietà di Patrimonio del Trentino spa si presentava in stato di degrado, era utilizzato non solo come parcheggio ma anche come deposito di rifiuti - spiega Gilmozzi nella  risposta -. L'iniziativa dell'associazione Commons è stata quella di realizzare un'azione di pulizia di questo piazzale. Nessun intervento è stato operato da Dolomiti Energia. Per permettere quest'attività, vista la presenza di automezzi pagati, è stata creata una rete di protezione temporanea. Non c'è sata alcuna appropirazione indebilta ma un'iniziativa di volontari per pulire questo spazio che non ha una destinazione predefinita".

Sul futuro dell'area, che non è un parcheggio, l'assessore ha precisato: "E' stata assunta un'iniziativa che coinvolgerà il Comune di Trento per coinvolgere la circoscrizione, ma sicuramente non sarà l'associazione a decidere cosa fare di quell'area. L'area non è comunque destinata a parcheggio, bisognerebbe che il Comune lo istituisse".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rimane in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento