menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Stelvio, ogni territorio gestirà il "suo" pezzo di parco naturale

Accordo raggiunto sul Parco dello Stelvio per trasferire alle due Province autonome di Trento e Bolzano e alla Regione Lombardia le competenze relative alla gestione delle parti di parco che insistono sui rispettivi territori

Accordo raggiunto sul Parco dello Stelvio per trasferire alle due Province autonome di Trento e Bolzano e alla Regione Lombardia le competenze relative alla gestione delle parti di parco che insistono sui rispettivi territori. L'accordo è stato siglato a Roma alla presenza del sottosegretario agli affari regionali, Gianclaudio Bressa, e del sottosegretario all'ambiente, Barbara Degani. Alle Regioni andrà dunque il compito di elaborare un piano complessivo per la gestione del Parco, nell'ambito di un tavolo a cui siederanno tutti i soggetti coinvolti, a partire dagli atti di indirizzo e dalle linee guida concordati con il ministero. Lo Stato controllerà che le linee guida vengano effettivamente applicate nella stesura del Piano parco e nella sua applicazione, "in un'ottica unitaria e tenendo conto delle relazioni che lo Stelvio può sviluppare nel contesto di una rete più ampia di aree protette". "E' una proposta equilibrata e bilanciata - sottolinea con l'assessore all'ambiente della Provincia di Trento Mauro Gilmozzi - che raccoglie e assimila i suggerimenti avanzati dallo stesso Trentino, basata sulla fiducia reciproca e in grado di sbloccare una situazione che obiettivamente, fin dalla fondazione del Parco, era rimasta largamente irrisolta. Siamo contenti di questo risultato e lavoreremo per renderlo al più presto operativo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Rifugio sommerso dalla neve, i gestori chiedono aiuto ai trentini

Attualità

Chiusa per pericolo valanghe l'area del Mugon sul Monte Bondone

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento