menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Manda la Kyenge "nella giungla", si avvicina il processo a Serafini

Contro il consigliere circoscrizionale si costituiscono parte civile Anpi, Arci, Il gioco degli specchi e Giuristi democratici. Sull'ammissibilità delle associazioni come parti lese deciderà il giudice Avolio

Va domani a processo per direttissima Paolo Serafini, il consigliere circoscrizionale di Trento protagonista di un attacco razzista nei confronti del ministro Cecile Kyenge comparso sul suo profilo Facebook, pochi giorni dopo le analoghe frasi ingiuriose di Calderoli. Il movimento politico di Serafini, Progetto Trentino, lo aveva espulso appena saputo delle frasi razziste. Intanto la Procura ha contestato al consigliere trentino il reato di diffamazione aggravata dall'odio razziale. E contro Serafini si costituiscono parte civile anche quattro associazioni trentine: Anpi, Arci, Il gioco degli specchi e Giuristi democratici. Sull'ammissibilità delle associazioni come parti lese deciderà il giudice Avolio, che presiederà il processo.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre il primo drive through vaccinale a Trento

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Covid, il governo al lavoro per le riaperture: il piano

  • Meteo

    Nevica sul Monte Bondone

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento