Cronaca Povo / Via della Selva

Uffici postali a rischio chiusura: Panizza porta la questione al Senato

E' stato approvato all'unanimità l'ordine del giorno promosso dal senatore trentino contro la chiusura degli uffici postali nei paesi di montagna: "Il Governo si impegna ad intervenire presso Poste Italiane per un confronto con gli enti locali"

"Con l'ordine del giorno approvato all'unanimità dall'aula del Senato oggi il Governo si impegna a intervenire presso Poste Italiane affinché il nuovo piano non si prefiguri come penalizzante, fino ai casi estremi di vera e propria cancellazione del servizio, per i territori di montagna". Così riferisce il senatore trentino Franco Panizza promotore di una mobilitazione per "salvare" gli uffici postali a rischio chiusura, anche in Trentino.

"Non dimentichiamoci - ha detto in aula il senatore - che il servizio postale si configura come diritto universale alle comunicazioni: ci sono poi delle norme, a cominciare dalla delibera AGCOM, che impongono a Poste Italiane, una società pubblica che opera in un regime di sostanziale monopolio, di concertare con gli Enti Locali qualunque azione volta a ridisegnare la mappa dei propri presidi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uffici postali a rischio chiusura: Panizza porta la questione al Senato

TrentoToday è in caricamento