rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca San Giuseppe / Via San Croce

Palio dell'Oca, zatterieri furiosi. Mario Cagol non sarà il giudice della Tonca

Protesta contro il taglio di venti equipaggi deciso dalla nuova gestione del Centro Santa Chiara. "O tutti o nessuno" minacciano gli zatterieri, a rischio il Palio del prossimo 25 giugno. Intanto Mario Cagol ha reso noto che non sarà lui quest'anno a guidare il tribunale di penitenza

La nuova gestione delle Feste Vigiliane, passata in capo al Centro Santa Chiara, sta creando parecchi mal di pancia tra le innumerevoli associazioni che animano la manifestazione. 

I primi a sollevarsi sono stati gli zatterieri. Il motivo? La decisione di eliminare dal Palio dell'Oca 20 equipaggi, riducendo i concorrenti da 57 a 37. Decisione unilterale, presa dall'organizzazione senza alcun confronto con i diretti interessati; questa l'accusa. 

I capi zattera sono sul piede di guerra e hanno deciso di disertare in massa il palio del 25 giugno: o tutti o nessuno dunque. La decisione del Centro Santa Chiara, sarebbe legata alla sicurezza. 

La prossima settimana è previsto un incontro, ma i tempi stringono. Un altro punto dolente riguarda la "Tonca": Mario Cagol ha reso noto che non sarà lui quest'anno a guidare il tribunale di penitenza. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palio dell'Oca, zatterieri furiosi. Mario Cagol non sarà il giudice della Tonca

TrentoToday è in caricamento