Una pala si stacca dal generatore eolico e si schianta nel parcheggio

Tragedia sfiorata sulla A22, fortunatamente non si segnalano persone coinvolte né danni ai mezzi

L'intervento dei Vigili del Fuoco di Lavis

Una pala del generatore eolico dell'area di servizio Paganella Ovest si è staccato schiantandosi nel parcheggio sottostante. Fortunatamente la pala si è schiantata al suolo senza colpire persone o mezzi. E' vero che in questo periodo il traffico privato è pressoché assente sulla A22 ma l'area rimane comunque molto frequentata dai mezzi pesanti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'incidente è avvenuto nel tardo pomeriggio di sabato 18 aprile. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco volontari di Lavis insieme ai tecnici della Società Autobrennero, per mettere in sicureza l'area. La Polizia Stradale ha svolto gli accertamenti necessari. Il parcheggio rimane chiuso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rubano l'acqua del Comune per le fragole ma prosciugano l'acquedotto: danno da 220.000 euro

  • Valfloriana: auto e moto a fuoco dopo lo schianto, una persona ha perso la vita

  • Covid, picco di contagi in Trentino: 76 nelle ultime 24 ore

  • Valfloriana, incidente mortale: motociclista muore carbonizzato

  • Coronavirus: 32 nuovi casi, ci sono altri 3 contagiati nelle scuole

  • Studente positivo asintomatico: isolati compagni di classe ed insegnanti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrentoToday è in caricamento