menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pedopornogafia in rete: 7 denunce e un arresto, operazione partita da Trento

La Polizia Postale del Trentino Alto Adige ha condotto un'operazione internazionale arrivando ad arrestare il detentore di 10 Gb di materiale illecito, denunciati 7 "utenti"

E' stata condotta dalla Polizia Postale del Trentino Alto Adige l'operazione internazionale di contrasto allapedopornografia online che ha portato a denunciare sette persone, oltre all'arresto  di un cittadino pakistano, residente a Piacenza, che deteneva sul proprio computer il materiale poi diffuso in rete. Circa 10 Gb di filmati ed immagini pedopornografiche. 

"L’attività investigativa degli specialisti della Polizia delle Comunicazioni prende il via grazie alla segnalazione giunta in Italia dall’organizzazione americana National Center for Missing Exploitation Children (Ncmec) istituita nell’84, molto conosciuta in tutto il mondo per l’impegno nel contrasto ad ogni forma di abuso nei confronti dei minori" spiega una nota della Questura di Trento.

Grazie alle indagini si è arrivati ad identificare gli "utenti", residenti a Bari, Bologna, Firenze, Milano e Venezia, che, connessi sui comuni social network, si scambiavano il materiale illecito. I loro pc e smartphone sono ora sotto sequestro e saranno scandagliati dalla Postale  per ulteriori sviluppi dell'indagine. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rimane in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento