menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In Trentino nasce l'Osservatorio dei cantieri pubblici

Intanto la Giunta provinciale ha dato il via libera alla sperimentazione per sei mesi del nuovo software previsto per le gare d'appalto, nonostante la norma sia stata impugnata dal Governo nazionale

Nasce in Trentino l'Osservatorio dei cantieri pubblici e privati come strumento per monitorare i cantieri edìli aperti in provincia e per verificare il rispetto delle norme contrattuali e di legge e quindi aumentare il grado di sicurezza e regolarità. L'Osservatorio è promosso dalle organizzazioni sindacali con l'appoggio dell'Associazione artigiani, l'Associazione degli edìli e la Federazione delle cooperative.

Nel giorno della firma del protocollo arriva però l'allarme della crisi del settore edìle, con la chiusura dello stabilimento trentino della Precompressi Valsugana, la ditta specializzata nella produzione di travi di cemento precompresse per grandi strutture. Con la chiusura dell'azienda trentina rischiano il posto di lavoro 55 dipendenti.
 
Nel frattempo, proprio per rilanciare il settore, dalla Giunta provinciale arriva il via libera alla sperimentazione per sei mesi del nuovo software previsto per le gare d'appalto, nonostante la norma sia stata impugnata dal Governo nazionale. Il sistema informatico consente alle imprese che partecipano ad una gara d'appalto per lavori pubblici compresi tra uno e due milioni di euro di formulare le offerte per via telematica. Il sistema ha l'obiettivo di snellire le procedure burocratiche, facendo scendere la durata della gare dagli attuali 60-120 giorni a tre giorni. Inoltre il software consente di escludere automaticamente le imprese che propongono ribassi eccessivi e anomali.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Non solo Santiago: ecco cinque cammini in Trentino

Attualità

Quando saluteremo il coprifuoco: le ipotesi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento