Cronaca Via Castel Dante

Il Sacrario di Rovereto aperto anche la domenica grazie ai volontari alpini

Dopo l'accordo firmato con Onorcaduti che ha affidato alla sezione Ana di Trento la gestione del sacrario militare di Casteldante a Rovereto le penne nere trentine sono ora pronte per aprire le porte del monumento alle visite: ad affiancare i due custodi dipendenti del Ministero della Difesa saranno infatti i volontari alpini che garantiranno l'apertura domenicale a partire da oggi, domenica 1 marzo, dalle 9.00 alle 17.00. Il primo mese di visite domenicali sarà curato dagli alpini della Vallagarina, successivamente saranno chiamati tutti i gruppi presenti sul territorio provinciale.

Nell'ossario di Casteldante sono custodite le spoglie di oltre 22.000 caduti, tra cui gli irredentisti roveretani Damiano Chiesa e Fabio Filzi, soldati italiani e austriaci, noti e ignoti. Il luogo è particolarmente significativo anche per la storia più antica, e leggendaria, della città: nei pressi del Sacrario costruito negli anni '30 si trovano i ruderi di un castello di epoca medioevale in cui si dice abbia soggiornato il sommo poeta. Accanto ai ruderi c'è una vecchia quercia, simbolo della città. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Sacrario di Rovereto aperto anche la domenica grazie ai volontari alpini

TrentoToday è in caricamento