Operatrice socio sanitaria in quarantena va a una festa da amici: denunciata

A scoprirla nel corso di un controllo la polizia locale delle Giudicarie

Sarebbe dovuta rimanere a casa in quarantena perché lavora come operatrice socio sanitaria, ma è uscita comunque per andare a una festicciola. La polizia locale delle Giudicarie però l'ha scoperta nel corso di un controllo a campione e l'ha denunciata.

La donna è Oss in una casa di riposo della Val Rendena e aveva l'obbligo di non uscire di casa. Gli agenti però l'hanno trovata a Stenico, a 10 chilometri di distanza dalla sua abitazione, mentre era appena uscita da una festa in casa di amici.

La locale ha proceduto a denunciarla per violazione relative all’inosservanza delle misure urgenti in materia di contenimento dell’emergenza epidemiologica da Covid-19 ai sensi dell’art. 650 del codice penale con l’aggravante della violazione della quarantena. L'Oss verrà inoltre segnalata per violazione dell'obbligo di permanenza domiciliare per i dipendenti in malattia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cashback di Stato, i rimborsi entro marzo e il "bug" dell'App Io

  • Covid, il Trentino rischia la zona arancione?

  • Tragedia in A22, Vitcor non ce l'ha fatta

  • Impianti sciistici ancora nelle incertezze, Ghezzi: «Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna in zona arancione. E chi viene in Trentino?»

  • Nuovo decreto: confermato il divieto di spostamento fino al 15 febbraio

  • Il Trentino rimane zona gialla, unico territorio in tutto il Nord Italia

Torna su
TrentoToday è in caricamento