menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Via gli Ospedali psichiatrici giudiziari, anche in Trentino

La norma, prevista dal decreto "svuota-carceri" del 2013, poi rimandata di due anni, fissa come termine ultimo il 1 aprile 2015 per la chiusura dei "manicomi criminali" ancora esistenti in Italia, e naturalmente anche in Trentino. Oggi la Giunta ha approvato la delibera per la chiusura, ma resta da definire il percorso successivo

La Giunta provinciale ha recepito oggi la normativa nazionale (risalente al decreto "svuotacarceri" del 2013, poi posticipata di due anni) che punta alla chiusura degli ospedali psichiatrici giudiziari entro il primo aprile prossimo. Gli Ospedali psichiatrici giudiziari (Opg) sono in capo anche in Trentino al sistema di salute pubblica, e sarà dunque la stessa Provincia a dover trovare una strada per superare tali strutture.

"Ritengo quindi che individuare una progettualità sul territorio che ci consenta di superare queste strutture, sia una dimostrazione di civiltà e, al contempo, una sfida importante per garantire a queste persone, che tra l'altro almeno sul territorio trentino sono davvero un numero ridottissimo, protezione e dignità, salute e sicurezza" ha detto l'assessore competente Donata Borgonovo Re richiamando il lavoro di alcune commissioni parlamentari sul tema e l'appello di molte associazioni all'allora presidente della Repubblica Giorgio Napolitano per chiudere definitivamente gli OPG, i cosiddetti "manicomi criminali". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Servizi bar e ristorazione all’aperto: tutte le indicazioni

social

Offerte di lavoro: in Trentino si cercano marinai

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Sanità, gli ospedali di Borgo e Tione liberi dal Covid

  • Cronaca

    Bollettino coronavirus: 4 decessi e +85 nuovi contagi

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento