rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Ledro

Orso: avvistamenti anche in Val di Ledro mentre M32 torna verso il confine italiano

Il maschio sconfinato anni fa in Svizzera ha distrutto delle arnie vicino al passo Resia, mentre in Trentino si registrano avvistamenti anche in zone diverse da quelle abituali

Sembra che l'orso trentino M32, da anni sconfinato in Svizzera, stia tornando verso il confine italiano: qualche giorno fa è stato segnalato nella regione elvetica dell'Engadina dall'Ufficio caccia e ppesca cantonale, ed oggi il quotidiano online Tiroler Tagenszeitung parla di un'incursione a Nauders, in Austria, vicino al passo Resia, dove l'animale ha distrutto delle arnie. 

Nel frattempo in Trentino il Servizio foreste e fauna della Provincia riferisce di avvistamenti in zone insolite per il plantigrado, comela Val di Ledro, dove le ultime segnalazioni risalivano all'autunno 2014, la sinistra orografica del Noce. Nella zona più "classica", quella del Brenta, sono state ritrovate delle impronte sulla neve vicino ad un sentiero (vedi foto sotto).

In generale, riferisce la Provincia, si registrano numerosi avvistamenti, segno che la popolazione ursina è  tornata in attività dopo il letargo. "Si sono registrati anche i primi danni - conclude la nota - ma in maniera assai contenuta sia avuto riguardo al numero che all'entità degli stessi". (foto: C. Groff - Archivio Servizio Foreste e Fauna PAT)

orso-4-12

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Orso: avvistamenti anche in Val di Ledro mentre M32 torna verso il confine italiano

TrentoToday è in caricamento