menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto: Frapporti - Servizio Foreste e Fauna PAT

foto: Frapporti - Servizio Foreste e Fauna PAT

Ricerca FEM: l'orso trentino imparentato con quello greco e marsicano

Il sequenziamento e l'analisi del genoma di diverse popolazioni di orsi hanno mostrato legami di parentela sorprendenti. Il lavoro sull'orso dell'Adamello è stato svolto dalla Fondazione Edmund Mach

L'orso trentino, reintrodotto nel 1999 a partire da alcuni esemplari sloveni, è imparentato con l'orso greco e con l'orso marsicano, unca sottospecie endemica di plantigrado rimasta in Italia. E' quanto ha stabilito il lavoro di sequenziamento ed analisi del genoma di varie popolazioni di orsi condotto dall'Università di Ferrara con il contributo di tre ricercatori della Fondazione Mach di San Michele all'Adige:  Omar Rota Stabelli, Cristiano Vernesi e Matteo Girardi. La ricerca è stata pubblicata sulla rivista scientiffica PNAS.

Le attività di ricerca FEM hanno riguardato il campionamento di un individuo sull'Adamello, l'estrazione e il controllo qualità di tutti i genomi e la costruzione dei relativi alberi filogenetici. Il genoma del nucleo indica un certo grado di parentela tra l'orso trentino/sloveno e l' orso greco. Il genoma mitocondriale, che è invece direttamente trasmesso dalla madre ai figli, indica che l'orso trentino è molto simile al Marsicano. "Questo è dovuto molto probabilmente al fatto che mentre la femmina è più stanziale, il maschio si sposta con più facilità per cui il genoma nucleare, che è per metà di eredità paterna racconta una storia differente" spiega una nota. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rischia la zona rossa? 

Attualità

Classificazione Trentino, Fugatti dà un'interpretazione: «riteniamo che per la settimana prossima la situazione possa restare invariata»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento