menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Provincia chiede al Governo di legalizzare lo spray anti-orso

Il cosiddetto "bear-spray", utilizzato in Canada e USA, è illegale in Italia. Nuova sollecitazione da parte della Provincia autonoma di Trento per consentirne l'utilizzo

Dopo il caso di aggressione da orso che ha riportato il Trentino sulle prime pagine dei quotidiani nazionali la Provincia di Trento torna a chiedere al Governo la liberalizzazione dello spray anti-orso, ancora illegale in Italia. Si tratta di uno spray simile a quelli usati per la difesa personale, ma con un raggio di azione maggiore, tale da consentirne l'utilizzo in situazioni di questo genere.

Lo spray, assicura l'assessore Michele Dallapiccola, è utilizzato in America settentrionale dagli anni'80. "Il suo utilizzo sia in grado di consentire a residenti e turisti una maggiore tranquillità durante le escursioni, e soprattutto può costituire un efficace strumento dissuasivo in caso di atteggiamenti aggressivi da parte dei plantigradi" spiega Dallapiccola. I contatti diretti con il Ministero dell'Ambiente finora non hanno dato esito positivo e si è ancora in attesa di una risposta. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rimane in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento