Bocconi avvelenati vicino al corpo dell'orso morto, si attendono i risultati degli esami

Una confezione di bocconi avvelenati nella zona del ritrovamento della carcassa, ed un pezzo di spago nello stomaco dell'animale: sono questi i dettagli che fanno pensare ad un avvelenamento. I primi esami hanno escluso la presenza di ferite da arma da fuoco sul corpo di M6, il caso è seguito anche dalla Procura della Repubblica

E' stata sottoposta ad esami tossicologici la carcassa dell'orso M6, trovato morto dalle guardie forestali sabato scorso in Val di Non. Sul corpo del plantigrado non ci sono segni di ferite, accidentali o intenzionali, e si sospetta che possa essere stato avvelenato. Vicino al luogo del ritrovamento, localizzato dai forestali seguendo gli ultimi impulsi del radiocollare, è stata infatti trovata una confezione di bocconi avvelenati. 

"Se questo fosse confermato - ha commentato l'assessore alle foreste Michele Dallapiccola - sarebbe un'azione gravissima, per la quale esprimiamo la ferma condanna della Provincia che ha già disposto l'intensificazione di controlli mirati sul territorio provinciale". Il caso è seguito anche dalla Procura della Repubblica poichè, sesi dovesse scoprire che l'orso è stato ucciso intenzionalmente, si prospetterebbe il reato di abbattimento di animale protetto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A rendere ancora più plausibile tale ipotesi è un pezzo di spago, simile a quello usato nella confezione di bocconi avvelenati rinvenuta in zona dalla forestale, rinvenuto nello stomaco di M6. Gli organi interni sono stati prelevati ieri, dopo un primo esame che ha escluso ferite da arma da fuoco, presso l'Istituto Zooprofilattico delle Venezie in via Lavisotto a Trento. La Provincia comunica che per conoscere l'esito degli esami tossicologici bisognerà aspettare un paio di settimane.        

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'orso si avvicina all'escursionista e lo segue: l'incontro è avvenuto in Val di Non

  • Dramma in montagna: ricercatore dell'Università di Trento cade in un crepaccio

  • Si tuffa dal pedalò e non riemerge: muore annegato a soli 21 anni

  • Allerta meteo in Trentino: in arrivo nubifragi e grandine

  • Cade con la carrozzina nel torrente e muore

  • Cade nel fiume: ripescato vivo un chilometro e mezzo a valle, è grave

Torna su
TrentoToday è in caricamento