L'orso M49 si è sfilato il radiocollare

E' ancora più libero l'orso evaso per la seconda volta dal Casteller: i forestali hanno trovato il radiocollare a terra

Un'altra notizia clamorosa sulla fuga dell'orso M49: la forestale ha trovato a terra il radiocollare. Sembra che il plantigrado si sia sfilato il dispositivo che ne segnalava la presenza. La Provincia aveva anche messo online la mappa, non troppo accurata per evitare curiosi, degli spostmenti dell'animale.

Il fatto che sia stato M49 a sfilarsi il collare è solo un'ipotesi, sebbene sia la più accreditata. Non è dato sapere con certezza come ciò sia avvenuto. Inoltre da adesso in poi non vi è nemmeno la certezza che l'animale sia vivo, certezza che il radiocollare era in grado di garantire. La forestale è al lavoro per capire cosa sia successo, ed ha intensificato il presidio della zona per avvistarlo. 

"A partire dal 16 agosto - scrive Pravincia - l'orso si era spostato in zona Passo 5 croci - Val Cion, dove le trasmissioni gsm del collare risentono pesantemente della scarsa copertura telefonica. Il 19 agosto, alle ore 14, il collare ha inviato parecchie posizioni, anche del giorno precedente, confermando la posizione a monte di Malga Val Ciotto".

Poi il segnale non si è più mosso: "In assenza di ulteriori comunicazioni - prosegue la nota - nella mattinata di venerdì 21 agosto è stata effettuata una verifica tramite radio vhf: il collare emetteva segnale di mortalità e quindi è stata eseguita una ricerca sul posto fino al rinvenimento dello stesso, integro, a terra".

Chiaramente, non essendo più attaccato all'orso il collare non mandava segnali vitali. La forestale assicura che il monitoraggio proseguirà basandosi esclusivamente sull'analisi degli indici di presenza, ovvero tracce e segnalazioni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lotteria degli scontrini dal primo dicembre (e il cashback in arrivo)

  • Stelle Michelin: due novità e sette conferme in Trentino

  • Preore, un'altra tragedia stradale: muore una 16enne, altri 3 giovani in gravi condizioni

  • Il Dpcm delle regole di Natale 2020 cambia verso: niente eccezioni per nonni, genitori e figli

  • Poche speranze per gli impianti sciistici, anche se l'Rt è in calo: arrivano i ristori

  • Operazione «Maestro»: scacco matto dei carabinieri ai grossisti della droga

Torna su
TrentoToday è in caricamento