Orsi / Telve / Val Calamento

"Hanno liberato due orsi nella valle". Ma è una bufala

La smentita del sindaco: "Nessun fondamento"

Quando un argomento è particolarmente caldo e sentito (e il tema degli orsi in Trentino rientra in questa categoria), ogni notizia genera clamore e, talvolta, agitazione. E, sull’onda dell’emotività, capita che appaiano delle notizie, fatte circolare con il solo scopo di creare scompiglio, che si rivelano delle autentiche bufale. È il caso di quanto accaduto in Val Calamento nelle scorse ore.

Orsi e fake news: quando è toccato a JJ4

Sul web avrebbe iniziato a circolare la notizia secondo la quale due orsi sarebbero stati liberati nella zona: immediatamente la tensione ha cominciato a crescere tra la popolazione, tanto che è dovuto intervenire anche il sindaco di Telve Matteo Degaudenz.

La precisazione

Così il primo cittadino: “In questi giorni sta circolando sui social una lettera indirizzata al sottoscritto nella quale si ipotizza che in Val Calamento siano stati ‘liberati’ due orsi. La notizia non ha fondamento”. Degaudenz ha poi postato una nota dell’ingegner Raffaele De Col, Dirigente Generale del Dipartimento Protezione Civile, Foreste e Fauna della Provincia Autonoma di Trento, che ha rilevato: “Al momento non risulta alcun tipo di segnalazione o avvistamento di plantigradi nelle aree sopra citate”.

Insomma, l’effetto fake news ha colpito ancora. E, sempre sui social, c’è chi chiede che vengano presi dei seri provvedimenti di chi ha divulgato la notizia: “Denunciare per procurato allarme, è un reato grave”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Hanno liberato due orsi nella valle". Ma è una bufala
TrentoToday è in caricamento