Storie dal carcere: Ornella Favero e 'Ristretti orizzonti' incontrano gli studenti trentini

Ornella Favero, direttrice della rivista “Ristretti Orizzonti”del Carcere Due Palazzi di Padova, sarà al liceo Rosmini di Trento giovedì 9 febbraio con alcuni redattori per raccontare storie di detenzione.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrentoToday

Ornella Favero, direttrice della rivista "Ristretti Orizzonti"del Carcere Due Palazzi di Padova, sarà al liceo Rosmini di Trento giovedì 9 febbraio con alcuni redattori per raccontare storie di detenzione. Obiettivo dell'incontro: riflettere sulle regole, su colpa ed espiazione, su percorsi di recupero e reinserimento. Per parlare di giustizia e carcere.

La redazione della rivista è composta da persone detenute nel carcere di Padova anche nelle sezioni di alta sicurezza. Nelle riunioni quotidiane i redattori, sotto l'esperta guida di Ornella Favero, si confrontano sui loro vissuti per riprogettare la loro esistenza, raccolgono e divulgano attraverso una newsletter gli articoli nazionali di argomento carcerario, organizzano apprezzatissimi convegni di riflessione sulla questione carceraria e, più in generale, della giustizia in Italia. Ma soprattutto questi detenuti incontrano nel carcere padovano ogni anno migliaia di studenti. E raccontano la loro storia a partire dall'assunzione di responsabilità del reato commesso.

Si parla di droga, di furto e rapina, di omicidi passionali o legati alla criminalità organizzata. Non per soddisfare curiosità più o meno morbose, ma per far capire ai più giovani che si può giungere al reato a volte nei modi più imprevisti e che, comunque, vi è a monte una scelta che comporta una responsabilità. Segue fra i giovani e i detenuti un dialogo spesso molto franco in cui trovano spazio i sentimenti più contrastanti che vanno dalla rabbia legittima di chi ha subito la violenza di un reato e dal disprezzo per i colpevoli, alla compassione verso le vittime e al diritto di redenzione sociale dei condannati, grazie a percorsi di reinserimento che prevedano magari anche momenti di riconciliazione.

La trasferta di Trento sarà intensa. Ornella Favero e i suoi collaboratori incontreranno un primo gruppo di studenti alle 11.00 e un secondo alle 18.30. Alle 14.30, invece, terranno un seminario di formazione con gli insegnanti in preparazione della visita al carcere di Padova di dodici classi delle scuole trentine. Il seminario delle 14.30 è aperto a chiunque interessato ad approfondire i temi di giustizia e carcere con i rappresentanti di una delle realtà più significative a livello nazionale.

La giornata rientra nell'ambito del progetto "Storie dal carcere per crescere insieme. Dalla viva voce", promosso dall'Associazione Il Gioco degli Specchi con il contributo della Fondazione Cassa Rurale di Trento. Ornella Favero è giornalista, fondatrice e direttrice della rivista Ristretti Orizzonti al Carcere Due Palazzi di Padova, presidente della Conferenza Nazionale Volontariato Giustizia. Conosce a fondo la realtà carceraria italiana e riflette da anni sui temi della giustizia e della pena. Programma della giornata: ore 11.00 -13.00 incontro con gli studenti del corso diurno ore 14.30 -16.30 incontro di formazione con gli insegnanti ore 18.30 -20.00 incontro con gli studenti del corso serale INFO Antonella Valer: anto.valer@gmail.com / Amedeo Savoia: amedeosa@gmail.com

Torna su
TrentoToday è in caricamento