menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuova ordinanza: si potrà uscire dal Comune anche per andare a messa

Il presidente Fugatti ha spiegato alcune norme dell'ordinanza che recepisce il decreto nazionale

Nuova ordinanza provinciale del govenratore Maurizio Fugatti in vigore dal 24 dicembre. La nuova ordinanza, che sostituisce la precedente, recepisce tutte le norme ormai note previste dal Decreto Natale del Governo. Il presidente però si è soffermato su alcuni punti che introducono varianti alle norme o specificano meglio una certa norma per  trentini. "Per noi la zona rossa sarà una novità, saranno restrizioni che nella seconda fase covid non abbiamo mai sperimentato, credo che sarà un'esperienza non facile" ha detto. Qui potete trovare il testo completo dell'ordinanza: Ordinanza_n._61_prot._835045_del_23_dicembre_2020

Messa e sport in un altro comune: ecco le deroghe

Oltre alle deroghe per le visite ai parenti ed alle deroghe sugli spostamenti dai comuni con meno di 5000 abitanti si potrà uscire dal proprio comune anche per recarsi in un negozio che non c'è nel proprio comune. "Se nel mio comune un'attività non c'è posso recarmi nel comune confinante, altrimenti nel comune più vicino, penso per esempio ad un negozio di scarpe, ovviamente nei giorni arancioni visto che in quelli rossi sono aperti solo i servizi essenziali" ha spiegato Fugatti.

Non solo negozi: anche per andare in chiesa ci si potrà muovere dal proprio comune. Il coprifuoco è fissato alle 22 e quindi tutte le parrocchie si stanno organizzando per far terminare le celebrazioni entro quell'ora. Ma ci si potrà muovere dal proprio comune anche per andare a messa in una chiesa che si frequenta abitualmente in un altro paese. "Stiamo attenti però: non è che uno può andare così perchè si inventa di andare a messa in un comune lontano, deve essere un'abitudine frequente" ha detto Fugatti.

Altro capitolo per quanto riguarda l'attività sportiva, che in Trentino significa escursioni, sci alpinismo, ciaspole. Nei giorni rossi l'attività motoria individuale è consentita in prossimità dell'abitazione, entro un massimo di 60 minuti mentre l'attività sportiva individuale è consentita all'interno proprio comune. In quelli arancione è consentito spostarsi, a prescindere dal numero di abitanti del proprio comune, per lo svolgimento dell'attività sportiva individuale, a massimo 30 chilometri. 

    


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Restrizioni, quando ci si potrà spostare tra regioni

Attualità

Due nuovi vaccini anti-Covid in arrivo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento