menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

San Cristoforo: i giovani si trovano in spiaggia di notte, il sindaco chiude il passaggio

"Schiamazzi in orari notturni, abbondanti assunzioni di bevande alcooliche, emissione di musica ad alto volume, danneggiamenti delle proprietà comunali, abbandoni di lattine e bottiglie di vetri". Sono queste le cause che hanno portato il sindaco di Pergine ad emanare l'ordinanza urgente per la chiusura al passaggio pedonale del lungolago di San Cristoforo.

Le strade tra viale delle Darsene e via dei Pescatori, e le relative spiagge in prossimità del Centro Nautico e dell'ex discoteca Lido, saranno chiuse da questa sera, per tutta l'estate, tutte le sere dalle 22.00 alle 6.00. La decisione fa discutere: se da una parte i residenti si sentono "liberati" dagli schiamazzi notturni i commercianti protestano per quella che di fatto è una forte penalizzazione, per non parlare dei tanti giovani che la sera erano soliti riunirsi proprio lungo viale delle Darsene.

L'ordinanza, emanata con somma urgenza, prevede anche delle sanzioni: da 25 a 150 euro per i trasgressori. "Il fenomeno ha raggiunto negli ultimi giorni una dimensione preoccupante - si legge nel documento - fenomeni che ledono il diritto al riposo, alla quiete ed al godimento del bene pubblico". Niente passeggiate di notte quindi, fino a nuovo ordine. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Servizi bar e ristorazione all’aperto: tutte le indicazioni

social

Offerte di lavoro: in Trentino si cercano marinai

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Sanità, gli ospedali di Borgo e Tione liberi dal Covid

  • Cronaca

    Bollettino coronavirus: 4 decessi e +85 nuovi contagi

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento