Ordinanza anti-alcol, Ianeselli: "Non ho firmato a cuor leggero". Gli universitari: "Pretestuoso"

"Un'ordinanza inutile e pretestuosa": non tarda ad arrivare la critica dell'Unione degli Universitari all'ordinanza in vigore dalla sera dell'8 ottobre

"Non ho firmato a cuor leggero", inizia così il commento postato su Facebook dal sindaco Franco Ianeselli all'emanazione di un'ordinanza che vieta il consumo di bevande fuori dai bar (e dai plateatici esterni) nelle vie del centro tra Largo Carducci e Port'Aquila, compresa la "famigerata" zona di vicolo Santa Maria Maddalena e piazetta del Conservatorio.

Stop alcol dopo le 22: ecco l'ordinanza

"In questa fase dell’emergenza il problema non è più solo quello del disturbo, al centro di tutto c’è la salute pubblica" scrive Ianeselli, ma la critica non tarda ad arrivare e parte dall'Udu, lista degli studenti universitari di sinistra. "Il messaggio che passa con l'ordinanza è che la colpa dell'aumento dei contagi è dei e delle giovani che bevono fuori dai bar. Ma il problema oggettivo degli assembramenti non è solo giovanile e non è unicamente legato al tema della vita notturna, peraltro ormai quasi inesistente" scrive Udu.

Mascherina obbligatoria: ecco l'ordinanza provinciale

"Un'ordinanza pretestuosa, visto che le norme anti-contagio ci sono già" conclude Udu, che chiede piuttosto al Comune di aprire un dialogo con i giovani e di non utilizzare l'emergenza sanitaria per risolvere i conflitti tra vita notturna e residenti.

Ianeselli ha parlato di "un'ordnanza pilota", lasciando intendere che seguiranno altri interventi, anche normativi. Il divieto di consumo di alcolici fuori dai bar in zona piazza Conservatorio era del resto già stato inserito all'ordine del giorno in Consiglio comunale durante la scorsa legislatura. Il promotore era stato il rivale, sconfitto alle elezioni, candidato di centrodestra Andrea Merler.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Proverbi trentini di gennaio: tra viole, lucertole, neve e santi

  • Coniugi bolzanini scomparsi: trovati degli indumenti nell'Adige a sud di Trento

  • L'ex rettore Bassi: "Ecco come ha fatto il Trentino a rimanere zona gialla"

  • Il Trentino rimane zona gialla, unico territorio in tutto il Nord Italia

  • Covid, il Trentino rischia la zona arancione?

  • Tragedia in A22, Vitcor non ce l'ha fatta

Torna su
TrentoToday è in caricamento