Maxioperazione contro un clan della Camorra: arrestato anche un cuoco di Pergine

Sono 38 le misure cautelari emanate dal gip di Salerno, una eseguita anche in Valsugana

C'è anche un cuoco di Pergine tra i 38 arrestati al'interno della maxioperazione antidroga condotta dai Carabinieri della Compagnia di Salerno nella notte tra lunedì 8 e martedì 9 giugno. Nei confronti del 56enne, originario della Campania ma da tempo residente in Trentino dove lavorava in un noto ristorante, i Carabinieri di Borgo Valsugana hanno eseguito una misura cautelare ai domiciliari su mandato del gip del Tribunale di Salerno. L'uomo era già stato arrestato in passato per spaccio in concorso. Il fatto era avvenuto al di furi del Trentino.

Scoperto covo della n'drangheta a Bolzano

Sono 38 gli indagati, a vario titolo, per associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti, detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, detenzione e porto abusivo di arma da guerra, lesioni, danneggiamento seguito da incendio ed estorsione. I provvedimenti (16 misure di custodia in carcere e 22 ai domiciliari) sono scattati al termine di una complessa ed articolata indagine avviata dalla Compagnia di Salerno nel 2017 e svolta con il coordinamento della Direzione Distrettuale Antimafia. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’indagine ha permesso di ricostruire l’esistenza di un’associazione a delinquere gravitante attorno alla figura di Ciro Persico. Quest’ultimo, originariamente legato al clan d’Agostino con ruolo di rilievo, è stato non a caso definito il “boss del centro storico” di Salerno, poichè, in seguito all’arresto dei vertici del clan, ha continuato a mantenere il controllo dello spaccio nel cuore della città, rappresentando l’autorevole figura di riferimento necessaria al gruppo criminale investigato per imporre nuovamente un cartello nelle piazze di spaccio. Tutti i dettagli su Salerno Today. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm 25 ottobre 2020: stop anticipato a ristoranti e bar, no al divieto di circolazione

  • Fuga da Trento: questa volta la escape room è grande come tutto il centro

  • Bollettino coronavirus: un altro decesso in Trentino, +104 casi positivi e 122 classi in quarantena

  • Bollettino coronavirus in Trentino: altri 3 morti, la Provincia annuncia nuovi provvedimenti

  • Fugatti: "Ristoranti aperti fino alle 22 ed i bar fino alle 20"

  • Tenna, incidente mortale in tarda serata: la vittima è Luca Maurina

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrentoToday è in caricamento