menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Operazione contro la 'ndrangheta a Trento, Roma e Reggio Calabria

In corso dall'alba un blitz nei tre territori: in Trentino una "locale" che ricalcava la struttura criminale del gruppo in Calabria

Reggio Calabria, Roma e Trento: sono queste le città coinvolte nel blitz che i carabinieri hanno fatto scattare all'alba di giovedì 15 ottobre al termine delle indagini che avrebbero permesso di accertare l'esistenza di un'associazione di stampo mafioso operativa nei tre territori.

Blitz anche in Trentino: arrestato un ex assessore

L’operazione coinvolge i Carabinieri del Ros di Trento e Reggio Calabria, la Direzione Distrettuale Antimafia della Procura della Repubblica di Reggio Calabria, la Procura della Repubblica di Trento, la Polizia di Stato e la Guardia di Finanza.

Lo scopo è l’esecuzione di cinque fermi di indiziato emessi nei confronti, si legge in una nota, di "elementi di vertice, luogotenenti e affiliati alla potente cosca della ‘ndrangheta Serraino". Nel corso dell'operazione è stato anche eseguito il sequestro di un esercizio commerciale. 

Secondo quanto anticipano gli inquirenti le indagini avrebbero permesso di accertare l'operatività della cosca anche in Trentino Alto Adige attraverso una "locale", una vera e propria "proiezione della omonima struttura criminale" di Cardeto, in provincia di Reggio Calabria. 

Nel frattempo un'operazione parallela, in coordinamento investigativo, è scattata in Val di Cembra. Gli indagati, a vario titolo, sarebbero 19. Secondo alcune indiscrezioni si tratterebbe di infiltrazioni della 'ndrangheta nella gestione dell'estrazione del porfido. I dettagli dell'operazione saranno illustrati a Trento dal Procuratore Sandro Raimondi insieme al comandante dei Ros, il generale di divisione Pasquale Angelosanto, nel corso della mattinata. 

porfido carabinieri cembra-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Restrizioni, quando ci si potrà spostare tra regioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento