Operatori turistici della valle di cembra sui banchi di scuola

Al via il percorso di approfondimento e promozione della filiera corta dei prodotti tipici cembrani rivolto agli operatori del settore per un turismo sostenibile consapevole

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrentoToday


Ha preso il via ieri nella Sala degli Stemmi di Cembra (Trentino) il percorso di approfondimento
e promozione della filiera corta dei prodotti tipici cembrani promosso dalla Comunità della
Valle di Cembra per iniziativa dell'assessore Damiano Zanotelli, responsabile della
valorizzazione del territorio, ambiente, agricoltura, turismo e foreste. Il progetto rientra tra un
pacchetto di iniziative finanziate dalla Provincia Autonoma di Trento e condivise
dall´Assemblea di Comunità, per la promozione dello sviluppo sostenibile in Valle di Cembra,
secondo le linee guida contenute nel documento PASSO ( "Patto per lo Sviluppo Sostenibile
2010-2020 e oltre").
Il coordinamento organizzativo è stato affidato al Consorzio dei Cembrani DOC, che in
collaborazione con l'Apt Pinè Cembra e la Strada del Vino Trentino, ha strutturato il percorso in
tre fasi: consapevolezza del territorio, con le docenze della guida turistica e accompagnatrice
del territorio dott.ssa Roberta Gottardi su geologia, storia, cultura e itinerari; conoscenza dei
prodotti tipici cembrani e trentini a cura di Accademia d'Impresa che si occuperà anche
dell'ultima fase relativa all'accoglienza in azienda e al marketing operativo con laboratori di
approfondimento.
L´obiettivo è quello di migliorare la formazione delle persone che già lavorano sul territorio o
che hanno intenzione di lavorarci in modo da aumentare la consapevolezza che se gestito in
maniera intelligente, il turismo sostenibile, fatto attraverso la promozione congiunta di
prodotti, cultura e paesaggio locale, può essere una preziosa risorsa per lo sviluppo
dell´economia del territorio della Valle di Cembra.

Torna su
TrentoToday è in caricamento