rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca San Giuseppe / Via Carlo Antonio Pilati

Trentenne ricatta l'amante: 5000 euro per nascondere l'omosessualità

Avrebbe minacciato l'amante, più vecchio di 30 anni, di rivelare a tutti la sua omosessualità ottenendo in cambio 5000 euro. Poi la denuncia dell'uomo ha fatto partire le indagini

Una relazione d'amore clandestina, terminata con quello che sembra essere a tutti gli effetti un ricatto. E' questa infatti l'accusa con la quale comparirà  davanti al giudice del Tribunale  di Trento un trentenne che avrebbe chiesto all'amante, un uomo di 60 anni, più  di 5000 euro  in due anni per tacere sul loro  rapporto, e soprattutto sulla sua omosessualità. Il 60enne infatti voleva  mantenere riservata la sua omosessualità, è su questo aspetto che, secondo l'accusa, il trentenne avrebbe insistito per minacciare l'amante, arrivando anche a presentarsi sul posto di lavoro per una scenata. Da  qui l'accusa di estorsione, sulla quale ora si pronuncerà il giudice. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trentenne ricatta l'amante: 5000 euro per nascondere l'omosessualità

TrentoToday è in caricamento