Cronaca

Caso Nuemair, Benno aveva premeditato solo l'omicidio della madre

La procura di Bolzano ha presentato l'avviso di conclusione indagine contro l'uomo

Benno Neumair, il 30enne che ha ucciso i suoi genitori Peter e Laura Perselli e ne ha occultato i cadaveri il 4 gennaio gettandoli nell'Adige a Vadena, avrebbe premeditato solamente l'omicidio della madre. A riportare la notizia è Ansa, che informa anche che la procura di Bolzano ha presentato l'avviso di conclusione indagine contro l'uomo.

Per gli inquirenti Benno avrebbe premeditato solo uno dei due omicidi, quello di Laura, per evitare di essere scoperto di aver ucciso il padre precedentemente. Il tutto in meno di un'ora, il tempo che Benno avrebbe avuto tra lo strangolamento del padre e il rientro a casa della madre.

Stando a quanto riporta l'Agenzia di stampa, i periti del Gip avrebbero quindi stabilità che il 30enne nel primo omicidio avrebbe avuto una ridotta capacità di volere, aprendo la porta quindi alla possibilità della seminfermità di mente. "Il litigio con il padre Peter avrebbe fatto da detonatore rispetto al suo disturbo di personalità, che è di tipo sia narcisistico che antisociale". La difesa invece ritiene che il giovane uomo fosse incapace di intendere e di volere in tutti e due i momenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Nuemair, Benno aveva premeditato solo l'omicidio della madre

TrentoToday è in caricamento