Cronaca Centro storico / Via Ezio Maccani

Omicidio in via Maccani, la lite iniziata in un bar. Oggi l'interrogatorio di Mulas

E' fissato per oggi l'interrogatorio di garanzia di Salvatore Mulas, in cella con l'accusa di aver ucciso l'amico

Omicidio in via Maccani, la lite tra i due amici potrebbe essere iniziata in un bar del quartiere, per  poi terminare, nel più tragico dei modi, nella casa di Salvatore Mulas. Sardo di origine, da anni residente in Trentino, il 56enne si trova in carcere dopo aver confessato di essere stato lui ad uccidere Andrea Cozzatti, 44enne di Vezzano, che lui stesso ospitava nell'appartamento di Trento.

L'interrogatorio di garanzia è fissato per oggi e, come anticipato dall'avvocato Stefano Daldoss, Mulas chiarirà meglio i contorni della vicenda, in particolar modo se ci sia stata aggressione da parte della vittima, e quanto grave fosse la minaccia che lo avrebbe spinto a prendere il coltello per infliggere una coltellata fatale, una sola, nella schiena di Cozzatti.

L'autopsia, svolta ieri, ha stabilito che la vittima è morta  per dissanguamento. A chiamare i soccorsi è stato l'omicida, ma l'intervento dell'ambulanza si è rivelato purtroppo inutile. Ulteriori esami saranno compiuti per capire se i due fossero sotto effetto di droghe o alcol. La causa scatenante della lite rimane misteriosa. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio in via Maccani, la lite iniziata in un bar. Oggi l'interrogatorio di Mulas

TrentoToday è in caricamento