menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Miola di Pinè, oggi l'arrivo dei sedici profughi

Dopo le polemiche dei giorni scorsi, clima più disteso in paese. Intanto a Isera domenica la Locanda delle Tre Chiavi organizza un pranzo speciale. Un piatto di pasta contro l'ignoranza volouto dal presidente di Slow Food Sergio Valentini con 400 profughi in cucina

E' previsto per oggi a Miola di Piné, l’arrivo di 16 giovani migranti stranieri, otto provenienti dal campo di
Marco di Rovereto e otto dalla struttura di Castelfondo. Dopo le proteste della comunità locale, con le 500 firme raccolte dalla Lega Nord e l'assemblea pubblica dello scorso 10 febbraio, il clima, sostiene il sindaco Grisenti è disteso. I 16 profughi soggiorneranno al garnì Villa Lory.Intanto a Isera domenica la Locanda delle Tre Chiavi organizza un pranzo speciale. Un piatto di pasta contro l'ignoranza volouto dal presidente di Slow Food Sergio Valentini con 400 profughi in cucina.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Non solo Santiago: ecco cinque cammini in Trentino

Attualità

Quando saluteremo il coprifuoco: le ipotesi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento