rotate-mobile
Cronaca Castello-Molina di Fiemme / Stramentizzo

Inaugurato, dopo anni di code, il nuovo ponte di Stramentizzo

Aperto dopo 11 mesi di lavoro, e diversi anni di senso unico alternato, il nuovo ponte. Il vecchio, spiega l'assessore Gilmozzi, sarà demolito

E' stato aperto al traffico questa mattina il nuovo ponte sull'Avisio nei pressi dell'abitato di Stramentizzo. L'obiettivo dell'opera, dal costo di 3,2 milioni di euro e realizzata in 11 mesi, è risolvere le criticità della viabilità, dovute alle condizioni non ottimali del vecchio ponte, condizioni che hanno portato all'istituzione del senso unico alternato da diversi anni, fino ad oggi.

"Il nuovo ponte - ha sottolineato l'assessore provinciale alle infrastrutture ed ambiente, Mauro Gilmozzi - conferma l'impegno della Provincia autonoma di Trento nelle opere pubbliche. I lavori sono stati portati a termine entro un anno dall'avvio dei cantieri e nel rispetto dei costi preventivati. Da oggi le due aree, val di Cembra e val di Fiemme, potranno contare su una viabilità ancora migliore e questo non potrà che avere delle ricadute positive sulla viabilità ma anche su turismo ed economia locale. Nei prossimi mesi, il vecchio ponte, che da tempo evidenziava dei problemi strutturali, sarà demolito".

Il ponte sul torrente Avisio ha una struttura mista acciaio-calcestruzzo ad arco e conta una lunghezza di oltre 60 metri per un'altezza massima di 15 metri; l'opera ha richiesto l'impiego di oltre 2300 le tonnellate di calcestruzzo e 400 tonnellate di acciaio. Nei pressi del nuovo ponte sarà realizzata, oltre ad un parcheggio, anche un'area dedicata alla memoria: una serie di pannelli racconteranno l'epopea della strada provinciale 71 Fersina-Avisio e la realizzazione della diga di Stramentizzo, che portò all'abbandono del vecchio paese per far posto alle opere a servizio della centrale idroelettrica.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inaugurato, dopo anni di code, il nuovo ponte di Stramentizzo

TrentoToday è in caricamento